SCANDEREBECH: STRADE DISSESTATE, LE BUCHE E LA MANUTENZIONE CHE NON C’È

buca su strada

CITTÀ DI TORINO

INTERPELLANZA: “STRADE DISSESTATE, LE BUCHE E LA MANUTENZIONE CHE NON C’È” PRESENTATA IN DATA 2 DICEMBRE 2019 – PRIMA FIRMATARIA SCANDEREBECH.

La sottoscritta Consigliera Comunale,
PREMESSO CHE
– si moltiplicano le segnalazioni da parte di cittadini di difficoltà alla circolazione di automezzi legate alla presenza di buche nelle strade;
– le recenti piogge hanno incrementato l’inaccettabile situazione riscontrata negli ultimi mesi;
– le segnalazioni riguardano tutta la città, dal centro alla periferia e risultano essersi aperte vere e proprie voragini, sintomo di una manutenzione ordinaria affrettata e non eseguita a regola d’arte;
– in seguito ai continui tagli delle risorse per la manutenzione ordinaria del suolo pubblico, le Circoscrizioni non riescono a far fronte alle segnalazioni dei cittadini e ai rilevamenti di problemi, lasciando buche e dissesti, che creano gravi pericoli ai cittadini sia a piedi che su veicolo, ed espongono l’Amministrazione a responsabilità civili e penali;
CONSIDERATO CHE
– il manto stradale sconnesso e dissestato moltiplica il rischio di incidenti;
– in caso di danni alle vetture dei cittadini prodotti dalle buche nelle strade, è probabile che venga richiesto un risarcimento alla Città;
– il tema è molto sentito dalla cittadinanza;
INTERPELLA
La Sindaca e l’Assessore competente per sapere:
1) quanti siano stati nel 2019, secondo i rilevamenti della Polizia Municipale, gli incidenti a persone e veicoli attribuibili a dissesto del suolo pubblico;
2) a quanto ammontano nel 2018/2019 le richieste di danni ricevute dall’Amministrazione;
3) se l’Amministrazione non ritenga che l’attuale livello di finanziamento della manutenzione ordinaria del suolo pubblico sia assolutamente insufficiente a garantire la sicurezza e la vivibilità della città e non reputi necessario potenziare il finanziamento;
4) se l’Amministrazione abbia intenzione di incrementare lo stanziamento di fondi a disposizione delle Circoscrizioni per la manutenzione ordinaria del suolo pubblico;
5) quale sia il cronoprogramma di manutenzione ordinaria e straordinaria, legato allo stato di necessità, delle vie cittadine, suddiviso per Circoscrizioni;
6) quali siano le tempistiche di realizzazione degli interventi e se l’Amministrazione non ritenga necessario un intervento unico straordinario per riparare e superare il problema delle strade dissestate.
F.to Federica Scanderebech
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb