SCANDEREBECH INTERPELLANZA MULTE SEMAFORI T-RED

C I T T À D I T O R I N O

INTERPELLANZA: (RISPOSTA SCRITTA)

“SEMAFORI VISTA-RED”

PRESENTATA IN
DATA 28 OTTOBRE 2019 – PRIMA FIRMATARIA SCANDEREBECH.

La sottoscritta Consigliera Comunale,

PREMESSO

che è stato presentato il progetto di installazione di 14 T-Red negli incroci:
– tra corso Regina Margherita e corso Potenza;
– corso Unione Sovietica angolo corso Bramante e corso Turati;
– incrocio tra corso Agnelli e corso Tazzoli;
– corso Unione Sovietica angolo con piazzale San Gabriele di Gorizia;
– angolo tra corso Peschiera e corso Trapani;
– incrocio tra corso Siracusa e via Tirreno;
– corso Vittorio Emanuele II angolo corso Castelfidardo;
– corso Novara angolo corso Vercelli;
– corso Lecce angolo corso Appio Claudio;
– via Pianezza angolo corso Potenza;
– corso Vittorio Emanuele II angolo corso Vinzaglio;
– piazza Pitagora angolo corso Orbassano;
– corso Turati angolo corso Rosselli;
– corso Giambone angolo corso Corsica;

CONSIDERATO
che i cittadini sono poco informati sulle sanzioni previste dai nuovi Vista-Red;

RILEVATO CHE
– i Vista-Red scatteranno delle immagini in sequenza e potranno sanzionare due diverse
infrazioni: la prima se la vettura a semaforo rosso, si ferma dopo la linea di arresto e la
seconda se si attraversa con il rosso. Le sanzioni previste variano dai 40 ai 200 Euro e nel
caso di due recidive in 2 anni arriverà la sospensione della patente;
– il dibattito in tema di sanzioni e casistiche applicate è ampio;
– molti sono i dubbi nelle categorie che lavorano con l’auto come per esempio i taxisti;

INTERPELLA
La Sindaca e l’Assessore competente per sapere:
1) a quanto ammonta il costo per l’installazione dei 14 Vista-Red previsti e in quanto tempo sarà ammortizzata;
2) se è vero che saranno sanzionate anche le svolte dalla corsia centrale verso il controviale e la svolta a destra;
3) se è vero che saranno sanzionati anche i mezzi GTT;
4) il cronoprogramma dell’attivazione e se avverrà in contemporanea o in periodi diversi;
5) se è previsto che siano inseriti, come proposto dalle segreterie sindacali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti, negli incroci in questione, dispositivi contasecondi (i cosiddetti countdown) dotati di display che indicano quanto manca all’arrivo del verde, una soluzione tecnologica che migliorerà la sicurezza dei pedoni, ma anche dei ciclisti e degli automobilisti, e metterà al riparo questi ultimi da sanzioni elevate con sistemi automatici imputabili a gialli troppo brevi.

F.to Federica Scanderebech

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb