SCANDEREBECH: “IL GRANDE SCHERZO DELLA REGATA DI CARNEVALE”

rematori sul fiume po

Lun 02/03/2020 18:51

SCANDEREBECH: “IL GRANDE SCHERZO DELLA REGATA DI CARNEVALE”

 

Si è discussa oggi l’interpellanza generale “A carnevale ogni regata vale” presentata dai Consiglieri comunali di minoranza Scanderebech, Tresso, Lo Russo, Grippo, Pollicino, Artesio, Foglietta, Magliano, Ricca, Curatella, Petrarulo, Lubatti e dal Consigliere comunale di maggioranza Marco Chessa.

In una nota la Consigliera Scanderebech spiega la vicenda della regata di carnevale e i vari ruoli e obiettivi del Tavolo di Progettazione Civica, del Coordinamento Civico Torino e della Dottoressa Seymandi.

L’interpellanza in oggetto nasce nel momento in cui si è venuti a conoscenza dell’organizzazione di una presunta regata di carnevale.

Parrebbe infatti che il 1 febbraio la Segreteria del Coordinamento Civico Torino, dopo la comunicazione sui social e per mezzo stampa, abbia inviato una mail ai Presidenti dei circoli remieri, nella quale si dichiarava l’intenzione appunto di organizzare questa regata e si chiedeva la loro collaborazione.

Tale regata sembrava organizzata dal Coordinamento Civico Torino in collaborazione con la Pro Loco Torino e il Tavolo di Progettazione Civica.

A mia informazione, le Circoscrizioni 1 ed 8 e l’Assessorato allo Sport non sarebbero stati coinvolti fin dall’inizio nell’organizzazione del tutto.

Da qui nascono le perplessità in merito a ruoli, competenze e strategie di coinvolgimento, nella realizzazione di un evento di tale portata.

Per questo abbiamo domandato all’Amministrazione:

–         quali siano le strategie di coinvolgimento delle realtà attive sul territorio messe in atto dal Tavolo di Progettazione Civica,

–         da chi sia composto il Coordinamento Civico Torino e quali siano i suoi ruoli, obiettivi e ambiti di intervento e da cosa il medesimo si discosti dal Tavolo di Progettazione Civica,

–         con quali modalità siano stati coinvolti tutti gli attori presenti sul territorio che avrebbero dovuto organizzare la manifestazione e da dove si sarebbero dovuti reperire i fondi,

–         quali siano gli adempimenti e gli obblighi previsti per organizzare una regata simile,

–         se le comunicazioni inviate dal Coordinamento Civico Torino, che collabora con il tavolo di Progettazione Civica abbiano un carattere ufficiale e rappresentino le indicazioni della Sindaca e della Giunta tutta,

–         Infine abbiamo chiesto quale sia il ruolo della collaboratrice ex Articolo 90 Dottoressa Seymandi all’interno del Coordinamento Civico e come si concili la sua attività nel medesimo con il suo lavoro presso l’Amministrazione.

Dichiara la Consigliera Comunale Federica Scanderebech, prima firmataria: “Finalmente oggi la Sindaca si assume le sue responsabilità dichiarando che sulla vicenda ci sono stati evidenti mal intendimenti, circoscrive l’evento in uno non agonistico, che tuttavia dovrebbe comunque avere tutte le basi minime di sicurezza.

Viene ufficializzata la fuoriuscita di intenti da parte di un ente privatistico di secondo piano, il quale, come detto direttamente dall’Appendino, dovrebbe essere un interlocutore del tutto privato del Tavolo di Progettazione Civica: ne deduco, quindi, che il Coordinamento Civico Torino nessuna competenza avesse potuto avere nel chiedere ai circoli remieri una partecipazione attiva nell’organizzazione.

La Sindaca dichiara nella vicenda equivoci e ancora sovrapposizioni di competenze. Finalmente oggi chiarezza è stata fatta e questa grande bufala di carnevale ci dà nuovamente ragione sul fatto dell’improvvisazione di questa amministrazione e degli attori che con essa collaborano”.

 

Consigliera Comunale Federica Scanderebech

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb