SCANDEREBECH: DA VILLA GENERO A VILLA DEGENERO, IL TRISTE DESTINO DEL PARCO TORINESE

muro di villa genero torino deturpato
CITTÀ DI TORINO

INTERPELLANZA: “DA VILLA GENERO A VILLA DEGENERO, IL TRISTE DESTINO DEL PARCO TORINESE” PRESENTATA IN DATA 25 NOVEMBRE 2019 – PRIMA FIRMATARIA SCANDEREBECH.

La sottoscritta Consigliera Comunale,
PREMESSO CHE
– si è appreso del degrado in cui versa Villa Genero ubicata al civico 77 di strada comunale Santa Margherita, suggestivo angolo della città immerso nel verde, sottoposto anche a vandalismo;
– un’incuria e una decadenza che anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi, ha sottolineato “Guardate come è stato ridotto il settecentesco fortino di Villa Genero, all’interno di uno dei più bei parchi di Torino. Si può tenere il nostro patrimonio architettonico in queste condizioni?” e ha pubblicato una foto del tempietto completamente sfigurato, con le finestre e le porte murate e in avanzato degrado;
CONSIDERATO CHE
– nel XIX secolo questa residenza apparteneva ad un banchiere di nome Felice Genero e la moglie lo ha donato al Comune di Torino, che l’ha trasformata, negli anni trenta, in un parco pubblico;
– l’11 ottobre 2007 il Comune di Torino ha inaugurato il Viale dei Giusti, all’interno del parco di Villa Genero;
– Villa Genero potrebbe a tutti gli effetti essere uno dei parchi più belli di Torino;
– lungo i suoi 39mila metri quadrati di percorso collinare è un susseguirsi di alberi secolari, viale e vialetti che portano ad una balconata da cui il panorama che si può ammirare è uno dei più belli della città;
INTERPELLANO
La Sindaca e l’Assessore competente per sapere:
1) se sono a conoscenza della situazione di degrado e vandalismo all’interno del parco e del fortino settecentesco, prima ancora degli articoli usciti sugli organi di stampa;
2) quando sarà ripristinata la cancellata che delimita e protegge il parco;
3) quando si intenda intervenire con una manutenzione generale inerente al decoro urbano di panchine, cestini, illuminazione, statue;
4) quali interventi si intenda portare avanti per restituire il parco alla fruizione cittadina nelle condizioni ottimali.
Federica Scanderebech
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb