SCANDEREBECH: BASTA CHIACCHIERE ADESSO QUALCUNO FACCIA QUALCOSA PER IL CENTRO COMMERCIALE LE VERBENE

ingresso verbene

CITTÀ DI TORINO

INTERPELLANZA: “BASTA CHIACCHIERE ADESSO QUALCUNO FACCIA QUALCOSA PER IL CENTRO COMMERCIALE LE VERBENE”

La sottoscritta Consigliera Comunale,

PREMESSO CHE

– è giunta notizia che Poste Italiane a seguito dei sopralluoghi tecnici effettuati presso il centro commerciale sito in via delle Verbene 11, non sarebbe intenzionata a trasferire la propria sede situata attualmente in piazza Montale presso dei locali di proprietà dell’A TC;
– il Consiglio Comunale in data 11 novembre 2019 non ha approvato la mozione (mecc. 2019 3899/002) presentata in data 20 settembre 2019 dalla Consigliera Deborah Montalbano e dal Consigliere Silvio Magliano, che chiedeva di avviare tutte le azioni possibili a supporto dello sviluppo commerciale e sociale del Centro Commerciale Le Verbene, scongiurandone in tal modo la chiusura definitiva e la perdita di decine di posti di lavoro; di rivedere il citato Regolamento n. 334 ed in particolar modo l’articolo 8 “Canone di concessione” comma 1, per permettere lo stralcio delle spese di canone dei posteggi inutilizzati all’interno della struttura stessa; di intervenire a supporto del Centro Commerciale per quanto concerne la manutenzione straordinaria per la messa a norma dei posteggi attualmente inutilizzati;

CONSIDERATO CHE

– i commercianti del Centro Commerciale Le Verbene denunciano da mesi la loro difficoltà nel farsi carico delle ingenti spese di locazione previste dalla concessione del 13 ottobre 2015 A.P. n. 1573;
– continuano a susseguirsi chiusure causate dall’inerzia di questa Amministrazione e dalle mancate risposte alle difficoltà e ai bisogni degli esercenti del Centro Commerciale;
– all’interno dei locali non utilizzati persiste la necessità di interventi di manutenzione straordinaria;

INTERPELLA

La Sindaca e l’Assessore competente per sapere:

1) cosa intende fare l’Amministrazione Comunale per scongiurare la chiusura del Centro Commerciale de Le Verbene;
2) se da come risulta Poste Italiane non abbia intenzione di trasferire la propria sede e questa Amministrazione pensi di rivalutare la proposta di revisione del Regolamento della Città di Torino n. 334 per poter calcolare le spese di locazione a rivedere il citato Regolamento ed in particolar modo l’articolo 8 “Canone di concessione” comma 1, per permettere lo stralcio delle spese di canone dei posteggi inutilizzati all’interno della struttura stessa;
3) ad intervenire a supporto del Centro Commerciale per quanto concerne la manutenzione straordinaria per la messa a norma dei posteggi attualmente inutilizzati ed estrapolare da essi le metrature dei locali in disuso.

F.to Federica Scanderebech

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb