SCANDEREBECH: AZIONI VOLTE A SOSTEGNO DELLO SPORT E DELLE FAMIGLIE CHE NE USUFRUISCONO

pallone calcio

CITTÀ DI TORINO
PROPOSTA DI MOZIONE

OGGETTO: “AZIONI VOLTE A SOSTEGNO DELLO SPORT E DELLE FAMIGLIE CHE NE USUFRUISCONO” PRESENTATA IN DATA 22 APRILE 2020 – PRIMA FIRMATARIA SCANDEREBECH.

Il Consiglio Comunale di Torino,
PREMESSO
che l’attività fisica:
– apporta benefici per tutto il corpo e mantiene l’organismo sano ed efficiente;
– fa bene anche alla psiche e riduce lo stress;
– contribuisce al rilascio di due importanti tipi di neuromediatori: l’acetilcolina e le
endorfine;
– ha effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio, combatte il rischio di condizioni tipiche
della vita sedentaria, come l’obesità, e riduce i disturbi del metabolismo;
SOTTOLINEATO
che lo sport:
– è un’attività fisica strutturata volta a sviluppare un bagaglio di competenze fisiche
(capacità coordinative, di equilibrio e orientamento) ed emotive fondamentali;
– è un ambito in cui è possibile dare sfogo alla propria energia fisica, ma sempre in un
contesto caratterizzato da regole precise che è necessario conoscere e rispettare;
– favorisce la socializzazione e la sicurezza in se stessi;
CONSIDERATO CHE
– la città di Torino può vantare una presenza storica, capillare nel territorio di società e associazioni sportive;
– a seguito dell’emergenza coronavirus è stata disposta la conclusione preventiva e definitiva di tutti i campionati di ogni sport, disciplina e categoria e la sospensione di tutte le attività sportive connesse;
– tale provvedimento ha generato un mancato introito per le società e le associazioni sportive che, nei mesi di chiusura dell’attività, non recepiscono le quote mensili dei soci,
non incassano i proventi di eventuale biglietteria per gare e manifestazioni e quelli derivanti da un eventuale consumo di alimenti e bevande laddove sia presente questo servizio;
– probabilmente l’Amministrazione differirà il pagamento dei canoni richiesti dalla Amministrazione per la concessione dei propri spazi a società e associazioni sportive;
– le attività sportive dilettantistiche saranno presumibilmente tra le ultime realtà a poter ripartire a seguito dei decreti del Governo per il contenimento del contagio del COVID-19;
TENUTO CONTO
che alcune Società e Associazioni sportive richiedono ai propri soci il versamento anche anticipato della quota annuale ma, ad oggi, non sono stati previsti rimborsi per i mesi non fruiti a causa dell’emergenza COVID-19;
IMPEGNA
La Sindaca e la Giunta a:
1) valutare provvedimenti a sostegno delle realtà sportive territoriali che svolgono un servizio fondamentale e indispensabile al territorio, affinché nessuna si veda costretta a chiudere;
2) valutare una modalità di rimborso per quelle famiglie che hanno dovuto pagare anticipatamente l’attività sportiva per i propri figli, senza poterne poi avvalere.
F.to Federica Scanderebech
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb