SCANDEREBECH INTERPELLANZA: PARCHEGGI SOSTA INVALIDI AD PERSONAM

simbolo invalidi

CITTÀ DI TORINO

INTERPELLANZA: “PARCHEGGI SOSTA INVALIDI AD PERSONAM”

Il sottoscritto Consigliere Comunale,

PREMESSO

che la riserva di sosta a servizio dei disabili è disciplinata dal comma 5 dell’articolo 381 del Regolamento di Esecuzione del Codice della Strada (approvato con D.P.R. n. 495/1992 e s.m.i.) il quale prevede che “Nei casi in cui ricorrono particolari condizioni di invalidità della persona interessata, il comune può, con propria ordinanza, assegnare a titolo gratuito un adeguato spazio di sosta individuato da apposita segnaletica indicante gli estremi del “contrassegno di parcheggio per disabili” del soggetto autorizzato ad usufruirne”;

CONSIDERATO

che i cittadini torinesi con le condizioni di disabilità comprovata di cui sopra possono richiedere nei pressi della loro abitazione o del proprio luogo di lavoro la riserva del posto auto personale;

APPURATO

che la Città di Torino ha necessità di soddisfare tutte le richieste dei cittadini di posti auto riservati ai disabili ossia quelli “ad personam”;

CONSIDERATO

che la necessità inoltre di reperire posti auto liberi nei pressi delle abitazioni e dei luoghi di lavoro diventa sempre più difficoltosa;

INTERPELLA

La Sindaca e l”Assessore competente a rispondere in forma scritta per sapere con quale tempistica viene effettuata la ricognizione dei posti riservati ai disabili (ad personam), tenendo conto dei trasferimenti, dei decessi e degli eventuali ricoveri in struttura dei possessori dei parcheggi.

F.to Federica Scanderebech

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2021. Federica Scanderebech. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb